L'importanza dell'immagine aziendale per una comunicazione d'impresa di successo

Pubblicità advertising e pubblicità corporate: strumenti per la creazione dell'immagine aziendale

La comunicazione d'impresa inizia quando si decide di aprire un'azienda e quindi, per prima cosa occorre divulgarlo, bisogna 'farlo sapere in giro'.

Bisogna, ancor prima di aver aperto l'azienda, comunicare a tutti i possibili clienti e fornitori che esiste una nuova azienda di nome..., con sede in..., referente della quale è il Signor..., azienda che produce beni e/o servizi le cui principali caratteristiche sono.....

Generalmente questo compito viene affidato ad una noiosissima e prolissa lettera caratterizzata dai toni piatti, burocratici e retorici della classica circolare.

Questa è una grande ed importante opportunità perduta: comunicare in modo efficace fin dal momento dell'apertura è la prima forma di investimento dell'imprenditore che crede nelle proprie risorse.

Ad attività avviata, la comunicazione d'impresa comincia fuori dell'azienda con la segnaletica che indica il percorso per raggiungere la sede, la targa al muro o l'insegna situata in prossimità dell'entrata.

All'ingresso continuerà la comunicazione la persona preposta ad accogliere il visitatore, poi chi risponde al telefono, chi ha il compito di organizzare il lavoro e chi ha il compito di relazionarsi all'esterno per comunicare tutto quanto è utile far sapere in giro.

Non tutte le aziende hanno un responsabile alle relazioni esterne se con questo termine vogliamo intendere il dirigente con tanto di targhetta sulla porta dell'ufficio, ma anche nelle micro imprese, condotte da una o due persone, c'è chi, probabilmente in maniera inconsapevole si occupa di relazionarsi all'esterno e spesso si tratta del titolare stesso o di un suo stretto collaboratore (segretaria, ragioniere), o di un collaboratore familiare (moglie, figli) o talvolta di un venditore al quale si chiede spesso di interpretare gli umori del Cliente.

Pertanto, a cominciare da chi riceve all'ingresso a chi risponde al telefono, dal titolare all'impiegato, dal venditore al cliente, è un grande flusso di notizie ed informazioni che passano dall'esterno all'interno e dall'interno all'esterno e che hanno bisogno di essere regolamentate e memorizzate.

Nella comunicazione d'impresa è fondamentale la cosiddetta immagine aziendale, che in italiano suona molto restrittivo rispetto all'inglese corporate identity.

Quando si parla di immagine infatti, si pensa immediatamente alla facciata, all'apparenza, in cui ciò che appare non corrisponde alla realtà mentre, l'immagine aziendale tutto deve essere tranne che un'operazione di facciata.

Per una comunicazione d'impresa di successo bisogna portare in primo piano identità, potenzialità e atteggiamento dell'azienda in modo veritiero e realistico.

L'immagine aziendale si crea innanzitutto attraverso la grafica, o graphic design, che è il linguaggio visivo per mezzo del quale è possibile raffigurare l'identità di un'azienda, di un ente, di un'associazione, di un prodotto o di un servizio, in modo unico, particolare e magari esclusivo.

I servizi di comunicazione che concorrono al processo di creazione dell' immagine aziendale sono:

- La definizione delle strategie di comunicazione

- La determinazione dell'identità aziendale tramite un marchio e/o logotipo e tramite la scelta, importantissima, del colore sociale

- La creazione e la concretizzazione di un' immagine efficace ed organizzata

- La conduzione delle pubbliche relazioni

- La pubblicità :biglietti da visita, carta da lettera, depliant, catalogo,insegne, vetrine, arredamento, segnaletica interna, espositori, veicoli aziendali e commerciali,studio della forma del prodotto, packaging

- La multimedialità

- Internet

Laddove esista una cultura d'impresa intesa come relazione economica tesa al miglioramento continuo tra azienda e società, dove per società s'intende una società civile e non soltanto una società di consumatori, si può sviluppare un tipo di pubblicità differente dalla pubblicità classica, una pubblicità complessa da realizzare sia dal punto di vista progettuale che da quello del percorso delle idee poiché privilegia l'aspetto strategico a medio e lungo termine rispetto ai tempi brevi che solitamrente sono previsti per la promozione commerciale destinata all'aumento delle vendite e quindi dei profitti.

Questo tipo di pubblicità si chiama pubblicità corporate e si differenzia dalla pubblicità classica detta advertising, perchè mentre quest'ultima fa in modo che il destinatario a cui si rivolge compri qualcosa, la pubblicità corporate fa sì che il destinatario pensi qualcosa e si formi un'opinione.

Pertanto è tipico della comunicazione d'impresa non offrire soluzioni immediate, ma proporre obiettivi da raggiungere, ovviamente ponendosi delle mete realistiche, affrontando e risolvendo l'eterno conflitto tra il dire e il fare, dove agendo in vista di azione e risultati futuri, il tempo diventa il bene più prezioso.